Recensioni

Saints Row The Third Remastered – Recensione

Il ritorno dei saint in HD

La saga di Saint Row sviluppata da Volition torna con il terzo capitolo in versione rimasterizzata, tra i nuovi miglioramenti quella che fa più gola è la nuova veste grafica che riesce a svecchiare il gioco, portandolo ai livelli di quelli più recenti

Il tutto come sempre accompagnato dall’ironia e la spensieratezza tipiche della saga che ormai tutti conoscono e anche se con un paio d’anni sulle spalle, il gioco non ne risente, riuscendo a strappare in alcune occasioni un paio di risate al giocatore.

Ma saranno riusciti a ricreare una remastered degna di nota? Scopritelo insieme a noi in questa recensione.

L’ironia dei Santi

I Saints hanno ormai fatto la storia, grazie alla conquista della scena criminale di Stillwater. I Third Street Saints sono ormai un simbolo internazionale.

L’inizio del gioco ci lancia nel mezzo di una maestosa e scenografica mega-rapina, dove assalteremo la banca più grossa dell’intera città. Durante il colpo, le cose non andranno bene per i nostri improbabili eroi. Verremo gettati in galera insieme a Shaudi e Johnny Gat.

Poco dopo verremo scarcerati sotto cauzione, pagata da un misterioso benefattore, nonché Philippe Loren, il capo di una grande organizzazione criminale conosciuta in tutto il mondo: Syndicate.

Vista l’offerta assurda che viene mossa dal leader criminale, i nostri Saints ribalteranno la situazione creando un grande scontro a fuoco, cercando di ribellarsi a quest’ultimo. Il nostro obiettivo, una volta liberi, sarà quella di abbattere il tiranno di Syndicate da Steelport.

Inutile dirvi che la storia si fa carico di una serie di situazioni divertentissime, che ammiccano alle produzioni americane anche conosciuti come “b-movie“.

La qualità narrativa è superiore rispetto ai capitoli precedenti, ma soprattutto è l’ultimo Saints Row che vanta una storia di qualità. Purtroppo il quattro ha perso la magnificenza che aveva conquistato con The Third.

Abbiamo impiegato ben quindici ore prima di raggiungere il finale di Saints Row: The Third. Inoltre, narrativamente è molto più espanso, visto che in questa edizione sono presenti anche i contenuti aggiuntivi rilasciati a pagamento sulle console della scorsa generazione.

L’offerta narrativa è un concentrato di divertimento, soprattutto se giocato in compagnia di un amico nella modalità cooperativa, dove riesce a far emergere tutto il suo potenziale latente.

La giocabilità in tempi moderni

Saints Row 3 nonostante i suoi difetti, riuscirà sempre a dimostrarsi divertente e particolare anche al di fuori delle missioni della storia principale.

Infatti se volessimo prendere una piccola pausa dal filone principale, avremo a disposizione tante missioni secondarie pronte ad accoglierci con lo stile che caratterizza ogni capitolo della saga.

Ogni missione portata a termine che sia Principale o Secondaria, potrà aumentare il livello di rispetto del proprio personaggio o ci darà dei soldi come compenso.

Il rispetto sarà la nostra “valuta” da utilizzare per potenziare le abilità del nostro personaggio, che possono variare da un semplice aumento dei punti vita, a una corsa più veloce o altro.

La valuta, potrà esser raccolta anche semplicemente giocando, come per esempio una guida spericolata o prendere alta velocità.

Il tutto sarà anche accompagnato da una gestione semplice e intuitiva dei menu, che non lasciano spazio alla confusione generale.

Con le monete raccolte invece avremo la possibilità di comprare territori/negozi, armi, upgrade, vestiti e accessori estetici.

Ovviamente il capitolo si ripresenta con gli stessi difetti dell’originale, a partire da un open world molto spoglio con strade vuote e traffico finto non riuscendo a far immergere completamente il giocatore nel mondo di gioco a causa della “finta” vita presente.

Il rinvigorimento della Remastered

Il titolo nostante i vari anni, riesce a ricevere migliorie sul comparto tecnico, a partire da una guida più stabile o uno shooting più pulito, che rende il
Ovviamente non riesce a raggiungere gli standard grafici dei tripla A più recenti, ma nonostante tutto Saints Row 3 risulterà piacevole visivamente con tutti i miglioramenti grafici apportati.

Commento Finale

Saint Row The third remastered, con la sua remastered riesce a portare un’avventura piena d’umorismo da giocare sia in coop con un amico che singolarmente. Riuscendo a garantire nonostante gli anni sulle spalle, tante ore di puro divertimento.

Con un gameplay che anche se di vecchio stampo è riuscito a rimanere col passo dei tempi, le piccole migliorie apportate, riescono a dare senso a questo progetto di remasterizzazione del titolo.
Aggiudicandosi così la nostra approvazione.

Saint Row The Third Remastered

Riassumendo

La remastered di Saints Row The Third risulta ben riuscita in tutti i lati, riuscendo a portare ai giorni nostri il divertimento del terzo capitolo con il suo gameplay umoristico semplice ma efficace.

Nota d’onore alla storia in modalità coop che saprà regalare tante ore di divertimento.

Overall
8.5/10
8.5/10

Pros

Texture in HD

Migliorie tecniche

Varietà nelle missioni

 

Cons

30 Frame su console

Open world vuoto

Tags
Close