FeaturedRecensioniVideogames

Persona 4 Golden – Recensione della versione PC

Un classico dei jrpg approda su Steam

“Once, I dreamt I was a butterfly”, con queste parole si apre una delle serie più peculiari del mondo videoludico: Persona.

Nato nel 1996 come spin-off di Shin Megami Tensei, Persona è riuscito nel corso degli anni a conquistare un pubblico sempre più vasto, vedendo incrementare la sua popolarità in particolare in concomitanza con l’uscita di Persona 5 e Persona 5 Royal, primo titolo principale del franchise interamente localizzato in italiano.

Igor anime Persona 4 Golden

Il suo prequel spirituale (ogni Persona narra una storia a sé perfettamente godibile senza aver giocato ai titoli precedenti), Persona 4 Golden, è da poco disponibile sulla piattaforma Steam e, grazie anche ai bassi requisiti di sistema richiesti, rappresenta un’occasione irrinunciabile per riscoprire un piccolo capolavoro di gameplay e narrativa.

Un gioco d’oro

Persona 4 venne rilasciato originariamente su Playstation 2 nel 2008, ma la ATLUS, con un superbo labor limae e l’aggiunta di contenuti esclusivi, tra cui un nuovo personaggio e un nuovo finale, decise di riproporlo in un versione riveduta e ampliata nel 2012.

Fu così che vide la luce Persona 4 Golden, una delle esclusive più preziose della quasi dimenticata Playstation Vita, a questo proposito vi suggeriamo la lettura del nostro articolo di approfondimento sulla portatile di casa Sony). In sintesi, tradotto in una proporzione, Persona 4 Golden sta a Persona 4 così come Persona 5 Royal sta a Persona 5.

Menu configurazione Persona 4 Golden PC

Non solo, la versione Steam vanta alcune ulteriori aggiunte come una maggiore risoluzione e la scelta tra il doppiaggio inglese o giapponese. Infine il gioco ha un prezzo abbastanza contenuto, €19,99 per la versione base e €24,99 per quella deluxe con artbook e soundtrack in digitale inclusi. Come lasciarsi sfuggire questa occasione d’oro?

Il ritorno delle Persona

Yu Narukami, il protagonista, è un liceale appena trasferitosi nella amena Inaba a causa di motivi di lavoro dei suoi genitori, i quali, costretti ad andare all’estero, hanno preferito affidare il figlio alle cure di uno zio.

Yu Narukami

Tuttavia ben presto la piccola città di provincia viene travolta da una serie di omicidi seriali e spetterà al nostro main character indagare per scoprire e fermare il colpevole.

Un normale liceale probabilmente non avrebbe molte possibilità di successo nell’impresa, ma Yu è speciale, detiene la Wild Card, l’abilità di stringere un contratto ed evocare diverse Persona, manifestazioni della personalità e del cuore del suo contraente.

Scoperto un mondo parallelo al nostro a cui è possibile accedere varcando lo schermo di un televisore, il protagonista e i suoi amici inizieranno una nuova avventura ricca di colpi di scena. Riuscirete a risolvere il caso prima che sia troppo tardi?

Jrpg che vai, battle system che trovi

Il sistema di combattimento di Persona 4 Golden è molto simile a quello degli altri Persona. I combattimenti sono a turni, l’ideale per elaborare strategie in grado di sfruttare tutte le abilità peculiari dei personaggi del party.

È possibile scegliere tra attacchi semplici o dei Persona, skills, l’analisi del nemico, la difesa o l’utilizzo di oggetti. Chi ha già giocato a un titolo della serie avvertirà subito una sensazione di familiarità con i comandi di gioco, i quali tuttavia sono sufficientemente intuitivi da risultare abbastanza semplici anche per i neofiti.

Persona 4 Golden combat system

Inoltre fin dall’inizio viene chiesto al giocatore di selezionare la difficoltà, modificabile in qualsiasi momento durante la partita, rendendo così possibile equilibrare l’esperienza di gioco in base alla propria dimestichezza e abilità.

Carpe Diem

Come diceva il poeta latino Orazio bisogna saper vivere alla giornata, cogliere l’attimo, e in Persona 4 Golden oltre alla componente mystery investigativa se ne aggiunge un’altra slice of life.

Nel gioco vi è un calendario e giorno per giorno dovrete organizzare le attività del protagonista decidendo come investire il suo tempo.

Potrete puntare sulla massimizzazione delle Social Abilities (Courage, expression, understanding, knowledge, diligence), decidere di trascorrere del tempo con uno dei Social Link, personaggi con cui si instaura un legame speciale tra loro e il protagonista, oppure ancora fare quest secondarie o tuffarvi nella tv per allenare il party.

Social Link di Naoto

La scelta spetta voi e qualora non riusciste a raggiungere il rank massimo nelle abilità sociali o con i social link c’è la possibilità a fine gioco di iniziare un New Game Plus. Ricordatevi però che il tempo non aspetta nessuno e l’autore degli omicidi è ancora libero, pronto a fare la sua prossima mossa e soltanto voi siete in grado di risolvere il mistero di Inaba.

Alcune considerazioni tecniche

Il fatto stesso che Persona 4 Golden sia stato rilasciato su PC suscita e merita ammirazione, ma il porting non è esente da pecche. Le novità e le migliorie apportate sono discrete, ma sarebbe stata preferibile una remastered e il gioco non è stato localizzato nella lingua italiana.

In particolare si nota come in alcuni PC, nonostante il computer soddisfi ampliamente i requisiti di sistema richiesti, l’opening del gioco e il filmato introduttivo siano soggetti a rallentamenti e cali di frame. È possibile fixare il problema modificando alcune impostazioni e il gameplay non presenta alcun rallentamento.

Considerazioni finali

È innegabile che Persona 4 Golden sia stato una delle punte di diamante della Playstation Vita e ancora oggi la storia, il sistema di combattimento e i personaggi sono indimenticabili.

La grafica non sarà eccelsa, ma è molto “nostalgica” e per quanto il comparto tecnico sia un aspetto importante del gioco non mina assolutamente la bellezza e la profondità di uno dei migliori Jrpg degli ultimi anni.

Personaggi di Persona 4 Golden

In conclusione se amate i jrpg e i giochi con una trama avvincente e personaggi memorabili andate senza indugio su steam per acquistarlo, avete trovato il videogioco che fa per voi.

Persona 4 Golden

Riassumendo

Nonostante gli anni, Persona 4 Golden si conferma un piccolo capolavoro. Ora che è approdato su Steam una fascia ampia di giocatori potranno scoprire la sua magnifica trama e i suoi indimenticabili personaggi sulle note di ost superbe. Dispiace che nonostante l’impegno di Atlus ci siano alcune pecche nel comparto grafico e che il gioco sia disponibile solo in lingua inglese.

Overall
8.5/10
8.5/10

Pros

Trama e personaggi indimenticabili

Ottima colonna sonora 

Uno dei migliori jrpg degli ultimi anni

Cons

Comparto grafico da migliorare

Disponibile solo in lingua inglese 

Problemi di frame nell’opening e nelle cutscene

Tags

Elisabetta Uras

Piccolo pinguino che ama i viaggi nel tempo e le storie a lieto fine. Le piace ascoltare il fragore delle onde al tramonto e osservare il cielo stellato.
Close