FeaturedMoviesRecensioni

Harmony – Recensione della versione Blu-Ray

La triste armonia del racconto di Satoshi Itoh.

Da circa un mese nel catalogo digitale di Amazon Prime Video sono state aggiunte le opere basate sui racconti di Satoshi Itoh, celebre autore, conosciuto per le sue forti opere e per lo stile unico.

Nonostante la morte prematura dell’autore, le sue opere hanno continuato a far discutere tra i fan, tanto che sono state create delle opere di animazione basate sulle sue opere. A partire dal 27 Agosto sarà disponibile in Italia la versione Home Video in Blu-ray di Harmony, una delle opere più importanti di Itoh.

Grazie alla disponibilità di Koch Media Italia, abbiamo messo le mani su una copia in anticipo del film, analizzando così la qualità della versione Italiana con tanto di contenuti fisici interessanti all’interno del package.

L’apparente armonia

La storia ci proietta dopo un catastrofe globale, dove la società ormai è stata divisa in due grossi classi sociali. Dove le popolazioni più povere sono costrette a vivere senza l’evoluzione tecnologico, rimanendo ancorati al passato. Dall’altra abbiamo la popolazione più facoltosa, che sfrutta le nanotecnologie per migliorare lo standard di vita.

Ogni individuo che ha accettato il progresso è dotato di un dispositivo chiamato WatchMe, il quale permette di non ammalarsi e rendere il corpo quasi un oggetto perfetto, bilanciato da alcuni parametri esterni, non dettati dall’individuo. Ogni persona è collegata al dispositivo e a loro volta ad altre persone che ne usufruiscono, creando una grande rete di comunicazione ma soprattutto di controllo.

La protagonista, Tuan Kirie, è una giovane ispettrice dell’organizzazione mondiale della sanità, che si trova ad inizio racconto nel campo di battaglia, ma che in seguito verrà congedata a causa di uno scambio clandestino con un gruppo che ha rifiutato di sottomettersi al progresso tecnologico del WatchMe.

harmony-

La giovane è afflitta da un trauma di gioventù, a causa di Mihie Miach Cian Reikado, entrambe compagne di classe con il quale ha tentato il suicidio per opporsi al controllo della società. La prima ha perso la vita, mentre la seconda è riuscita a sopravvivere insieme a lei a quel tentato suicidio, portandosi addosso quel senso di colpa per non essere morta insieme alla fidata compagna.

Il racconto ci propone una storia matura, che vede il tormento di una scelta del passato e come questa si ripercuote a distanza di anni, a causa anche di una società che ha quasi abbandonato “l’umanità” a favore di un mondo quasi perfetto dove l’emozione è dettata meccanicamente da un dispositivo.

La storia può essere vista anche come una critica alla società moderna, cosa che non è nuova da parte di Satoshi Itoh, dato che aveva a cuore discutere spesso di elementi che coinvolgessero l’evoluzione e la psicologia umana.

Particolare fino all’ultimo

Si tratta di una pellicola che sarà possibile capire solo se vista con una certa calma, dato che i primi minuti possono trarre in inganno. Quel che vuole raccontarci Harmony non è una storia stereotipata dovuta a un trauma, ma va ben oltre, dove la società viene criticata per ciò che è diventata e come questa si sia ripercuote odiernamente nella vita di molti senza che questi ne siano a conoscenza.

I personaggi presenti nella storia non sono tutti ben riusciti, ma la protagonista è caratterizzata da una crescita personale che è possibile sentire e vedere durante la pellicola. Alla fine del racconto, lo spettatore si ritroverà a empatizzare le scelte di Tuan e capire il perché di determinati gesti. Purtroppo, trattandosi di una trasposizione da un romanzo, alcuni elementi non sono stati approfonditi come si deve, alcuni elementi sono stati toccati marginalmente.

Le animazioni sono impeccabili, fatta eccezione di qualche scena in computer grafica che stona leggermente con il contesto. I colori sono quasi sempre accesi, tendenti più alla palette del rosso, offrendo dei background mozzafiato. Nota positiva da non sottovalutare è la scelta stilistica dei personaggi principali, tutti curati con un’attenzione maniacale.

Nonostante un primo impatto “brusco”, il doppiaggio italiano è riuscito a conquistarci, donando la giusta interpretazione ai personaggi. La colonna sonora si attesta su alti livelli, ma il massimo lo raggiunge con la traccia finale degli EGOIST chiamata Ghost of a Smile.

Versione Home Video

La versione Home Video distribuita da Koch Media, offre dentro il package (oltre la consueta sovraccopertina in cartonato) una rappresentazione a cartolina della locandina Giapponese dell’opera.

È presente anche un booklet con i diversi sketch dei personaggi, inoltre, alla fine di quest’ultimo sono presenti diverse cuoriosità sul mondo di Harmony e sull’ispirazione di alcuni elementi approfondendo meglio le referenze di Itoh.

Commento Finale

In conclusione, si tratta di un opera particolare di cui consigliamo assolutamente la visione se siete alla ricerca di qualcosa di nuovo e fresco. Bisogna tenere in mente durante la visione che si tratta di un opera che non è adatta a tutti, anche perché spesso i molteplici elementi affrontati richiedono una maggiore riflessione.

Vi ricordiamo che è possibile acquistare Harmony su Amazon oppure in streaming tramite Amazon Prime Video.

Harmony - Blu-Ray

Commento Finale

Harmony è una delle perle basate sui racconti del maestro Satoshi Itoh. Nonostante si tratti di una trasposizione del romanzo, rimane un’opera godibile e di buona fattura.

Overall
8.5/10
8.5/10

Pros

  • Storia appassionante e di qualità
  • Character design di ottima fattura
  • Colonna sonora piacevole, impeccabile la performance degli EGOIST
  • La versione Home Video presenta tanti contenuti di qualità

Cons

  • I modelli in 3D stonano con il contesto
  • Ci saremmo aspettati un approfondimento maggiore di alcuni temi
Tags

Federico Molino

Amante delle opera di nicchia e delle belle OST. Appassionato instancabile di molte cose, ma tra le tante spiccano il cinema e la fotografia.
Close