FeaturedRecensioniVideogames

Asterix e Obelix XXL: Romastered – Recensione della versione PS4

Torniamo in Gallia ai tempi dei romani

Asterix e Obelix sono due personaggi dei fumetti nati dalla penna francese di René Goscinny nell’ormai lontano 1959. I due personaggi negli anni sono entrati a far parte della cultura pop mondiale e a loro sono stati dedicati tantissime opere di disparata natura, fra cui anche film e videogiochi.

Durante l’epoca della generazione di PlayStation 2 sono stati diversi i giochi dedicati ai due galli, uno fra questi è stato proprio Asterix e Obelix XXL che troviamo quest’oggi in versione rimasterizzata per le console di attuale generazione.

Galli contro Romani

Come in una delle più classiche avventure di Asterix e Obelix, anche in questo caso i due eroi avranno il compito di salvare gli abitanti del loro villaggio che sono stati rapiti dai romani. Questo viaggio nell’Impero romano ci porterà ad esplorare Gallia, Normandia, Grecia, Elvezia, Egitto e Italia.

Il gioco, anche nella sua versione originale, non brillava di certo per quanto riguarda l’originalità della trama. Gli sviluppatori avevano sicuramente preferito adottare una narrativa semplice, immediata ed in un certo modo molto familiare ai lettori del fumetto. Difatti non ci sentiamo di considerare la semplicità della trama un difetto vista anche la natura molto scanzonata della produzione.

Non ci sono state variazioni da questo punto di vista rispetto al titolo originale per PlayStation 2, visto che l’intento degli sviluppatori era quello di riproporre il titolo senza sostanziali cambiamenti.

Un gameplay old school

Il gioco è un platform 3D con meccaniche di combattimento molto semplici figlio della generazione che ha portato in auge questo genere (ricordiamo ad esempio la serie di Jak and Daxter o quella di Ratchet and Clank). Anche se, rispetto ad altri esponenti del genere pubblicati in quegli anni, Asterix e Obelix nasceva già con grande svantaggio rispetto a questi ultimi.

Durante le varie fasi di gioco ci troveremo ad esplorare le varie zone, picchiare romani, raccogliere elmi che ci permetteranno di acquistare nuove abilità e potremo giocare sia nei panni di Asterix che in quelli di Obelix.

Le varie zone di gioco hanno un design altalenante e non sempre vengono proposte fasi platform interessanti. Per quanto riguarda invece il combattimento si tratta più che altro di un button-mashing massivo e con davvero povero di qualsivoglia strategia. Questo non vuol dire che malmenare intere schiere di romani non sia divertente, ma proprio come nella versione originale del gioco, il rischio di annoiarsi è davvero dietro l’angolo.

Asterix e Obelix XXL Romasterd gameplay

In questa versione rimasterizzata sono state aggiunte alcune modalità, fra cui la modalità percorso, la modalità conto alla rovescia e un nuovo livello di difficoltà.

Le prime due modalità non rappresentano un’aggiunta particolarmente interessante, visto che si tratta semplicemente di piccole sfide a tempo. Anche il nuovo livello di difficoltà non convince, visto che quest’ultima viene aumentata in maniera artificiosa andando ad aumentare la quantità di nemici presenti e i danni ricevuti.

Migliorie tecniche con un “ma”

Il comparto grafico di Asterix e Obelix XXL è stato completamente rivisitato, proponendo una grafica abbastanza soddisfacente per gli standard attuali, seppur senza brillare. I modelli dei personaggi sono stati rivisiti e adeguati e lo stesso è valso per le ambientazioni.

L’unico grosso problema di cui il titolo soffre a livello tecnico è la presenza di cali di framerate nelle situazioni più concitate e con molti nemici presenti a schermo. Paradossalmente risulta più fluida la versione originale del titolo rispetto che a quella rimasterizzata.

Asterix e Obelix XXL Romasterd gameplay

Sono state rivisitate anche musiche ed effetti sonori ed in questo caso è stato svolo un’ottimo lavoro pur mantenendo lo spirito da titolo figlio della generazione PlayStation 2.

Conclusioni

Asterix e Obelix XXL: Romasterd è un titolo che sinceramente non ci aspettavamo di vedere riproposto sulle console di attuale generazione, visto che anche ai tempi del rilascio originale fu accolto in maniera abbastanza tiepida da parte della stampa.

Il gioco rimane in ogni caso un platform semplice e divertente, ma che non brilla in nessun aspetto. Questa versione rimasterizzata si è rivelata però a malapena sufficiente, visto che le modalità aggiunte sono risultate poco interessati, inoltre si poteva fare meglio a livello tecnico.

Anche il prezzo d’acquisto proposto al lancio lo abbiamo trovato troppo elevato rispetto alla natura della produzione, per questo vi consigliamo l’acquisto solo nel caso in cui siete fan del duo di simpatici galli.

Asterix e Obelix XXL: Romastered

Riassumendo

Asterix e Obelix XXL: Romasterd è una versione rimasterizzata di cui non sentivamo particolare bisogno, il titolo rimane comunque godibile e apprezzabile dai fan del fumetto dedicato ai galli.

Overall
6/10
6/10

Pros

  • Asterix e Obelix sono personaggi amabili
  • Gameplay immediato

Cons

  • Prezzo alto
  • Modalità aggiunte poco interessanti
  • Tecnicamente si poteva fare di più
Tags

Mattia Incoronato

Classe '98, appassionato fin da piccolo da videogiochi e tecnologia, laureato in informatica presso l'Università degli Studi di Camerino. Amante della DC Comics e del cinema.
Close