RecensioniVideogames

Sakuna: Of Rice and Ruin – Recensione della versione Switch

La figlia della divinità del riso e la sua avventura

La nascita dei gestionali ibridi la dobbiamo principalmente ad Harvest Moon che ha posto le basi durante i vari anni, giochi che di norma avrebbero riscosso poco successo. Dato il genere di nicchia, la stessa software house decise di fare un salto in avanti ed evolvere il genere aggiungendo elementi di esplorazione e action creando così Rune Factory.

Da allora molti altri gestionali ibridi sono nati. infatti noi di Gameindustry quest’oggi ci troviamo a parlare proprio di un esponente di questo genere, ovvero Sakuna: Of Rise and Ruin!

La principessa Sakuna e la sua punizione

La storia di Sakuna: Of Rice and Ruin, ci mette nei panni della principessa Sakuna figlia della Dea del riso e successore della divinità.

La trama si apre con un gruppo di umani che giungono nel regno degli dei, le guardie del luogo li minacciano dicendo che se non se ne andranno non si faranno remore ad ucciderli. Fortunatamente il gruppo viene salvato da Sakuna che dice alla guardia che si prenderà lei la responsabilità delle loro azioni.

Purtroppo la principessa non sa che tale scelta gli si ritorcerà contro, qualche giorno dopo infatti il gruppo di umani ruba del riso destinato alla divinità maggiore, Sakuna allora li insegue ma una volta giunta nel capano delle offerte involontariamente lo incendia causando la perdita di tutto il riso destinato alla divinità.

La divinità maggiore allora convoca Sakuna e il gruppo di umani, una volta resasi conto della situazione, punisce Sakuna assegnandogli il compito di aiutare quel gruppo a vivere in un isola che dovrà anche purificare, addestrandoli nel mentre alle arti della coltivazione del riso.

Esplora il mondo di gioco

Nelle prime fasi di gameplay di Sakuna, vi troverete a sperimentare delle meccaniche che uniscono un sistema action basato sulle combo e sul esplorazione in stile platform. Durante l’esplorazione dei vari luoghi i giocatori si troveranno a combattere vari tipi di mostri che potranno essere sconfitti velocemente tramite l’esecuzione di mosse combinate.

In più se si riuscirà a capire i tempismi dei mob avrete la possibilità di effettuare un parry che andrà a stordire i nemici permettendovi di effettuare una serie di attacchi gratuiti. Durante la fase esplorativa potrete trovare delle pergamene che vi permetteranno di apprendere nuove combo, assegnabili tramite il menu dedicato alle mosse del pg.

Insieme alle combo di base avrete la possibilità anche di apprendere delle abilita legate al mantello magico di Sakuna che non solo vi permetterà di scaraventare via i nemici ma anche di spostarvi velocemente attraverso gli scenari.

Raccogli le risorse sparse per il mondo

 

Eliminando nemici e interagendo con rocce, alberi e faglie minerali, avrete la possibilità di raccogliere varie risorse come carne, ferro, legno e minerali vari che potrete usare in diversi modi. La carne per esempio potrà essere cotta per preparare dei cibi che consumerete durante la cena e che vi andranno ad aumentare le varie statistiche di Sakuna.

Mentre i minerali, le rocce e il legno potrete usarli per farvi forgiare varie armi da Kinta, dopo che l’avrete aiutato a creare la sua forgia. Ogni arma che andrete a forgiare non vi darà solo la possibilità di fare più danni ma vi permetterà anche di utilizzare vari effetti.

Infine tutte le risorse che raccoglierete potranno essere trasformate nel fertilizzate che userete per coltivare il riso.

Coltivazione del riso

Sakuna nel villaggio si troverà a dover coltivare il riso in modo da revitalizzare la terra e avanzare nella sua missione. Quando giungerà il momento della semina vi sarà richiesto di dover ‘raccogliere le piantine di riso da seminare nel terreno di fronte al capanno.

Una volta che avrete raggiunto il terreno, dovrete iniziare a piantare le piantine cercando di ben distanziarle tra di loro in modo da ottenere una qualità di riso migliore. tuttavia la sua qualità dipenderà anche dalla quantità d’acqua che aggiungerete, alla temperatura di questa, dal tipo di fertilizzante che andrete a creare.

Il fertilizzante si potrà creare mettendo nel contenitore compost l’umus più vari materiali come la carne, le spighe di grano, e in base a cosa aggiungerete andrete ad influenzare varie statistiche del riso come il valore nutrizionale, la tossicità, il numero di riso rilasciato dalle spighe ecc…

Quando le spighe saranno mature potrete raccoglierle farle asciugare e pestarle il modo da dividere i semi vuoti con quelli pieni. Finita questa fase otterrete un voto e verrete premiati con del riso che potrete utilizzare nella cucina cosi da aumentarvi gli HP o gli SP.

Infine vi verrà chiesto di preparare il terreno per la prossima semina cosi da ottenere riso di qualità sempre migliore.

Reparto Tecnico

A livello tecnico Sakuna può vantare un ottimo utilizzo della tavolozza dei colori e del effetto acquarello che va a massimizzare la qualità grafica del titolo. Le musiche sono tante e varie e ben si fondono con gli scenari e le azioni che andiamo ad effettuare.

Infine parlando dei comandi il titolo riesce a dare il suo meglio grazie al utilizzo della croce direzionale mentre soffre un pò del control stick che se utilizzato non permette di avere la precisione che il titolo richiede.

Conclusioni

Sakuna: Rise and Ruin, si dimostra un buon titolo capace di fondere le meccaniche gestionali più dure e pure con un sistema di esplorazione che unisce lo stile Platform classico e l’essenza di un action game. Il reparto tecnico risulta veramente ben progettato anche se a discapito di qualche leggera sbavatura come la scomodità del utilizzo delle levetta analogica usata per muoversi.

Senz’altro Sakuna si dimostra un ottimo gioco che consigliamo di recuperare a tutti gli amanti del genere ed anche a chi non ha provato mai un titolo appartenete alla categoria Farming platform.

Riassumendo

Sakuna si dimostra un ottimo gioco che consigliamo di recuperare a tutti gli amanti del genere ed anche a chi non ha provato mai un titolo appartenete alla categoria Farming platform.

Overall
9/10
9/10

Pros

  • Ottimo sistema gestionale
  • Meccaniche action ben strutturate e curate
  • Graficamente emozionate
  • Buon sistema di controllo tramite l’utilizzo della croce direzionale

Cons

  • Giocare con le levette risulta veramente scomodo
Tags

Mario Cofano

Appassionato di cultura Videoludica e animazione, in particolare predilige i giochi di stampo orientale. Apprezza molto quando un titolo dà la giusta importanza sia a gameplay, trama e grafica senza però eccedere troppo in nessuno di essi.
Close