4Frichì – Arriva il videogioco RPG dedicato alla Riviera marchigiana

Sul nostro portale abbiamo sempre parlato con entusiasmo dei prodotti a tema videoludico provenienti dal nostro bel paese, e proprio per questo motivo, oggi vi parleremo di 4Frichì, il nuovo progetto dello sviluppatore Edoardo Vitali.

In un momento storico come questo, dove le difficoltà nel nostro paese non mancano, è sicuramente entusiasmante parlarvi di un progetto del genere, che ha l’obiettivo di integrare divertimento e cultura del territorio. Non si tratta in realtà del primo progetto di Edoardo, visto che sul Play Store e su App Store è già disponibile 4Vardasci, un titolo ambientato nel territorio Fermano.

La presenza di territori, luoghi, personaggi, attività commerciali e simboli culturali reali all’interno di questi giochi, aggiunge un valore non indifferente alle potenzialità del prodotto. Visto che in questo modo è possibile promuovere il territorio e il turismo in maniera immediata, divertente e decisamente moderna.

Un titolo che unisce divertimento, comicità e cultura del territorio

Abbiamo fatto qualche domanda ad Edoardo per racimolare qualche notizia in più su quello che è a tutti gli effetti un vero e proprio sequel di 4Vardasci. A differenza di quest’ultimo (che si concentrava sul territorio Fermano), 4Frichì, è invece incentrato sul territorio della Riviera marchigiana, ed in particolare su San Benedetto del Tronto (Ed infatti i frichini sono i ragazzini/bambini in dialetto San Benedettese).

Il faro di San Benedetto del Tronto

Mattia: Presentaci il progetto, come è nata l’idea di sviluppare questo gioco?

Edoardo: Il progetto germoglia dalla noia, durante il primo lockdown ho iniziato a giocare con RPG Maker MV per creare una storia dove prendevo in giro gli amici (sì, sono un joker), e da lì ho iniziato a pensare che se il circoletto vicino a casa mia poteva starci, perché non gli altri?

M: In cosa consiste il gameplay?

E: È un RPG classico in salsa comica. Non vuole essere preso sul serio, anche se ho inserito qualche segretuccio qua e la. (Nota, alcuni del primo capitolo devono ancora essere scoperti, ma ci sta, li ho nascosti davvero bene). Ci saranno diverse novità rispetto al primo capitolo a livello di gameplay, nonostante il combattimento rimarrà turn based e ci saranno altre escape room per il looting.

M: Quali sono i luoghi tipici delle Marche che potremo visitare in questo gioco?

E: Per ora mi sto concentrando sulla Riviera Ascolana, ma sono già in contatto con altre province e paesi che sembrano essere interessati, stiamo a vedere ma ho buone sensazioni.

M: Con quali realtà locali stai lavorando al momento?

E: Sto collaborando con la pagina di Meme GTA Sun Beach, che curano la mia parte di scouting nel trovare le realtà più affini e consone al progetto, e che, essendo del posto, sa darmi il giusto indirizzo su che taglio dare

Lo stand di Senduiccerì

M: Quali tecnologie stai usando per lo sviluppo di questo gioco?

E: Il caro vecchio Unity, sto anche usando un software come midware, ma il grosso va fatto nella grande U.

M: Quando potremo provare con mano una prima demo?

E: Non sta a me deciderlo, davvero, perché dovrei parlare con i vari negozianti e decidere chi includere nella demo, quando vorrei in realtà essere più democratico possibile e non lasciare fuori nessuno. Comunque quasi certamente butterò fuori una beta chiusa per sentire i pareri dei giocatori, volete provarla anche voi?

M: Appena ci sarà modo, saremo sicuramente curiosi di provarlo! Per quali piattaforme sarà rilasciato?

E: Windows, Android ed iOS sicuramente, vediamo per il Macbook. Forse più in là un porting per Switch? Chissà. Essendo un free to play devo fare attenzione a badare alle spese di sviluppo per far quadrare i conti, ma sognare non costa nulla no?

Insomma il titolo sta pian piano prendendo forma e non vi nascondiamo che siamo parecchio curiosi di scoprire come si evolverà. Siamo contenti di poter dare voce e supporto ad un progetto che parla di realtà locali e vi invitiamo a seguire la pagina Instagram dedicata A Tale of Snow, Sea and Shoes per tutte le novità a riguardo.

Avatar

Classe ’98, appassionato fin da piccolo da videogiochi e tecnologia, laureato in informatica presso l’Università degli Studi di Camerino. Amante della DC Comics e del cinema.