senza categoria

The Pathless – Recensione

Esperienze videoludiche uniche ne abbiamo viste molte nel corso degli anni. Sicuramente quello creato con The Pathless rientra quelle. Una produzione che esprime nel suo poetico viaggio la sua volontà di raccontare una storia attraverso a dei gesti, suoni e luoghi onirici. Un titolo che ha accompagnato il lancio della PlayStation 5, sfruttando il nuovo hardware della neo-arrivata di casa Sony.

The Pathless

A Journey

La storia si basa su un mondo che è stato vittima di una oscura maledizione, dove molti guerrieri hanno provato a liberare il mondo ma senza riuscirci. Tra questi si fa spazio la nostra avventuriera, che giunge nell’isola per recuperare la luce, rubata e privata all’umanità da troppo tempo, ponendo fine così all’oscurità che da troppo tempo ha governato il mondo. I primi minuti di gioco serviranno a introdurci dentro questo stravagante mondo, dove saranno presenti veramente poche linee di dialogo, il tutto narrato dagli ambienti, dai collezionabili e tutto ciò che circonda la giovane avventuriera.

Tecnicamente buono

Poco dopo avremo la fortuna di esser accompagnati da una compagna di viaggio, un Aquila, che ci guiderà lungo alla liberazione dell’isola e dei suoi guardiani. Ogni zona di gioco è caratterizzata da un guardiano, che sarà anche il boss finale una volta liberati i punti chiave. Il gioco ha una storia “vagante”, non presente in modo esplicito, e fa leva su molteplici elementi, tra cui gli oggetti collezionabili. In tutto ciò è possibile avvertire la storia di The Pathless.

Le principali meccaniche su cui si sorregge sono molto semplici, non si fa carico di tecnicismi complicati, ma bisognerà recuperare dei talismani delle rispettive aree. In tutto ciò abbiamo a disposizione le abilità della protagonista, tra movimenti veloci e dalla fisica molto basica. In tutta l’isola troveremo dei potenziamenti, che ci permetteranno di rendere un po’ più piacevole l’esperienza di gioco con un esplorazione molto più movimentata. Non esistono reali scontri con dei nemici, ma avremo a che fare spesso solo con delle manifestazioni del boss, che ci metterà i bastoni tra le ruote durante la nostra traversata.

Concludendo

Si tratta di un’esperienza che ci sentiamo di consigliare a tutti i possessori di una PlayStation 5. Nelle dieci ore impiegate al suo completamento, ci siamo divertiti, nonostante il comparto tecnico non sia dei migliori.

Riassumendo

The Pathless è un esperienza che va assolutamente affrontata se siete possessori di una PlayStation 5.

Voto Finale
8/10
8/10
Tags
Close