Animal Crossing: New Horizons – Due glitch ancora validi per i Crossers!

Animal Crossing: New Horizons ha da pochi mesi raggiunto le 32 milioni di unità vendute, confermandosi il secondo gioco per Switch più venduto dopo Mario Kart 8, detenendo il record del software con maggiori copie digitali acquistate in un solo mese. Non stupisce che sia il secondo gioco più distribuito di sempre in Giappone e non stupisce come la community sia ancora così florida e attiva.
Nell’ultima versione software 1.10.0 di Animal Crossing: New Horizons, rilasciata il 28 aprile del 2021, ancora permangono due glitch simpatici che possono essere utili ad abbellire la vostra isola. Non si sa se Nintendo programmi di sistemare i suddetti, ad oggi però se ne può ancora usufruire.

Scopriamoli insieme in questa guida!

Il quarto livello

Fin dall’uscita del gioco, pubblicato da Nintendo il 20 marzo 2020, un dubbio ha sempre attanagliato i giocatori: a che serve poter costruire un quarto livello con il terraforming, se poi non ci si può salire?


Bambini, è pericoloso salire ancora più in alto!

Si vocifera che in fase di sviluppo effettivamente fosse possibile salire sul quarto strato ma che poi la funzione sia stata disabilitata. Esiste, però, un espediente che ci permette a conti fatti non solo di scalare il quarto livello, ma anche di piantarvi alberi, fiori e decorarlo con oggetti. Come detto, non si sa se e quando Nintendo avrà intenzione di correggere questo glitch, quindi procedete a vostro rischio e pericolo.

Armati di pala per rilievi e di un oggetto (oltre a quelli che si vorranno disporre) che occupi un quadratino come ad esempio un cuscino, bisogna fare in modo che il secondo livello (si conta come primo livello il livello terra) sia almeno di una misura di 8×7. Il terzo livello sarà quindi un 6×5 e il quarto livello dovrà misurare almeno 4×3.

Il trick è quello di creare una sorta di conca e piazzare l’oggetto 1×1 in mezzo ai due spazi, in modo da bloccare il personaggio.

Bisognerà rivolgersi verso l’oggetto e in una frazione di secondo, fare un giro di 180° premendo A per completare il rilievo. Serviranno parecchi tentativi per indovinare il giusto timing.

A questo punto, una volta faticosamente saliti sull’agognato quarto livello, potrete fare quello che più vi aggrada.

Attenzione però, perché per rimuovere fiori ed alberi dovrete tornare nuovamente là, stessa cosa casomai doveste scoppiare un palloncino e il pacchetto dovesse cadere proprio sul livello più alto. Per gli oggetti, invece, vi basterà il servizio pulizia (ricordatevi di ritirarli nel municipio).

Gli alberi a ridosso dei rilievi

Anche qui, avremo bisogno di avere il terraforming sbloccato. Se per il livello terra un albero cresciuto deve necessariamente trovarsi in un quadrato 3×3 per essere piantato, questa cosa non vale per i rilievi. Infatti, possono essere piantati anche a ridosso del rilievo stesso, facendovi intravedere le radici, per alcuni tipi di alberi!

In ordine: latifoglia, cedro, bambù e albero di cocco.

Ovviamente non è necessario togliere tutti i bordi come nell’immagine, l’importante è costruire un rilievo 3×3 (non piantate nulla, ancora!) senza però un quadratino, nel quale andremo a formare un piccolo fiumiciattolo a forma di L, ed è questo che ingannerà il gioco per permetterci di demolire poi l’altura su cui poggerà il nostro albero.

Saliamo, e finalmente piantiamo al centro l’albero prescelto.

Scendiamo e, per prima cosa, cancelliamo il fiumiciattolo.

Ora siamo pronti per demolire il rilievo a nostro piacimento. Se volete il vostro albero in un rilievo 1×1 smussate prima tutti gli angoli e poi demolite quelli centrali.

Ricordatevi che una volta attuato questo processo, l’unico modo per togliere l’albero sarà con il servizio di pulizia e, non essendo un oggetto oppure una recinzione, l’albero verrà perso per sempre.

Speriamo che questa guida possa esservi stata utile e speriamo in un aggiornamento corposo prima di giugno, appena prima della stagione dei matrimoni. Che sia la volta buona in cui finalmente ci verrà concessa la piccionaia?

Leave a Reply