eBay – Annunciate restrizioni su anime, giochi e manga “per adulti”

eBay, tramite un avviso, ha fatto presente ai venditori che la categoria per la vendita di articoli “Solo per adulti” non sarà più disponibile per le nuove inserzioni a partire dal 15 Giugno 2021. La società inoltre proibirà la vendita di “articoli che mostrano attività sessuali, contenuti sessuali o pose sessualmente allusive” sul suo sito Web.

La nuova politica del sito Web descrive in dettaglio gli articoli che non saranno più consentiti per la vendita e afferma che “anime, fumetti, libri, film, animazione, manga, hentai, yaoi sessualmente espliciti”; così come “Film per adulti e videogiochi con una valutazione di X, XXX, R18 o senza classificazione per un pubblico di soli adulti”; e “anime/manga per adulti che includono contenuti sessualmente espliciti, nudità o storie sessuali” sono vietati.

eBay ha chiarito che le opere d’arte raffiguranti nudità sono un’eccezione e che i venditori possono mettere in vendita tali articoli nella sezione “Arte e oggetti da collezione” a condizione che non contengano pose sessualmente allusive. Allo stesso modo, i giocattoli e gli accessori sessuali sono ancora consentiti a condizione che i prodotti “[non] includano immagini di nudità o contenuti sessuali”.

La nuova norma fa anche un’eccezione specifica per le riviste Playboy, Playgirl, Mayfair e Penthouse nella categoria Riviste “a condizione che l’elenco non contenga immagini di nudo o contenuti espliciti”.

I venditori potranno rimettere in vendita gli articoli che erano nella categoria “Solo per adulti” che non sono contrari alle sue nuove normative in altre categorie. Tuttavia, gli articoli contenenti nudità o raffiguranti “attività sessuale” non sono più consentiti sul sito web.

L’azienda definisce la nudità come “mostrare qualsiasi parte dei genitali maschili o femminili, dell’ano o del seno femminile in cui l’areola o il capezzolo sono visibili”; “vestiti modellati che sono trasparenti o molto attillati e mostrano i genitali umani, l’ano o il capezzolo/areola del seno femminile;” “erezioni maschili, anche se il modello è vestito;” e “persone impegnate in contatti o attività sessuali”.

eBay ha anche spiegato il ragionamento alla base di questa nuova politica affermando: “Vogliamo rendere gli articoli per adulti disponibili a coloro che desiderano acquistarli e possono farlo legalmente, impedendo a coloro che non desiderano visualizzare o acquistare questi articoli di accedervi facilmente”.

Negli ultimi anni molte piattaforme hanno smesso di ospitare contenuti pornografici o sessuali. Tumblr, per esempio, ha vietato i contenuti per adulti nel Dicembre 2018. Instagram ha aggiornato i suoi termini di utilizzo a Dicembre 2020 per impedire alle lavoratrici del sesso di fare pubblicità sulla piattaforma. Nel 2019 PayPal ha abbandonato il suo supporto di pagamenti ai creatori di contenuti pornografici sul sito web di Pornhub e anche Patreon ha iniziato a sospendere gli account di alcuni creatori di contenuti per adulti nel 2018.

Vuoi restare sempre aggiornato?

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità e tanto altro ancora, vi consigliamo di seguirci sui nostri canali Social: siamo su TwitterFacebook e abbiamo la nostra community Telegram!

Fonte: Anime News Network

Leave a Reply