Wit Studio – Arrestata una donna per minacce rivolte allo studio anime

Gli agenti della stazione di polizia Musashino di Tokyo hanno riferito di aver arrestato una donna di 25 anni della città di Ōsaki, prefettura di Miyagi, con l’accusa di ostruzione forzata al Business (Articolo 234). La sospettata avrebbe inviato un’e-mail a Wit Studio (Attack on Titan, Great Pretender, Vivy -Fluorite Eye’s Song) minacciando di incendiare lo studio anime. Le forze dell’ordine hanno effettuato l’arresto il 26 Maggio 2021 e secondo il rapporto la donna ha ammesso l’accusa.

Secondo i rapporti, la donna ha inviato l’e-mail il 7 Maggio 2021 scrivendo: “Darò fuoco alla sede principale tra una settimana”, così lo studio ha dovuto rafforzare la sua sicurezza ostacolando le proprie attività quotidiane. La polizia adesso sta indagando se la sospettata soffre di qualche malattia mentale e se ha inviato e-mail e fax molesti allo studio anche nel lontano 2018.

Sono passati quasi due anni dall’incendio di Kyoto Animation del Luglio 2019 che ha ucciso 36 persone e ne ha ferito altre 33. Da allora ci stati sono stati molti altri episodi di minacce di incendio doloso rivolte a studi anime, alcune delle quali facevano esplicito riferimento all’incendio di Kyoto Animation. La polizia di Kyoto ha arrestato un sospettato aver minacciato di accoltellare e dare fuoco a un certo numero di membri dello staff e doppiatrici dell’anime Kemono Friends nel Giugno 2020. Nel 2019, dopo appena quattro mesi dopo l’incendio di Kyoto Animation, la polizia di Okayama ha arrestato un uomo per aver inviato minacce di morte allo Studio Khara. I sospettati hanno fatto riferimento all’incendio di Kyoto Animation in entrambi i casi.

Vuoi restare sempre aggiornato?

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità e tanto altro ancora, vi consigliamo di seguirci sui nostri canali Social: siamo su TwitterFacebook e abbiamo la nostra community Telegram!

Fonte: Anime News Network

Leave a Reply