Ikai – Un nuovo horror ispirato al folklore giapponese

Il publisher PM Studios e lo sviluppatore Endflame hanno annunciato Ikai, un gioco horror psicologico in prima persona che trae ispirazione dal folklore giapponese per PlayStation 5, PlayStation 4, Nintendo Switch e PC (Steam). Il titolo verrà lanciato ad Ottobre.

Ecco una panoramica del gioco, tramite la sua pagina Steam:

Ikai è un gioco horror psicologico in prima persona che trae ispirazione dal folklore giapponese. Vivi l’orrore per mano dei suoi yokai e immergiti nelle superstizioni del passato guidato da una storia e da un’esplorazione uniche.

Ikai incarna lo spirito del classico genere horror psicologico con un personaggio principale indifeso incapace di attaccare le creature malvagie. Tuttavia, esplora un nuovo senso di orrore facendo in modo che il giocatore affronti le minacce direttamente né fuggendo né attaccando.

Ogni meccanica del gioco ha lo scopo di aumentare questa sensazione di impotenza e creare un’atmosfera tesa. I movimenti lenti, precisi e naturali come modalità di interazione assomigliano a quelli della vita reale per favorire l’immersione nel misterioso mondo di Ikai.

Storia:

Le voci si sono diffuse anche tra gli abitanti del villaggio più scettici, lasciando il posto alla paura e all’isteria. Questa volta non è solo questione di pettegolezzi. Le foglie macchiate di sangue indicano che le creature malvagie si stanno avvicinando sempre di più agli umani. Si ritiene che un nuovo demone sia apparso negli inferi. La sua volontà è di varcare la soglia del nostro mondo non appena trova ciò che sta cercando. Una situazione del genere richiede che il sacerdote si rechi al villaggio, lasciando il santuario sotto il controllo di sua nipote, la sacerdotessa.

La paura della folla non ha raggiunto il santuario lontano sulle montagne, dove la sacerdotessa, Naoko, lavora come al solito, troppo impegnata per preoccuparsi. Spazzare e spazzare, il tempo passa, con o senza il prete. Senza dare molta importanza a questa sorta di storie di demoni e fantasmi per bambini paurosi, Naoko lascia il santuario per raggiungere il fiume prima che faccia buio. I timori degli abitanti del villaggio sembrano prendere forma nella cupa foresta. Continua a camminare, sempre più tesa, finché i suoi dubbi non vengono dissipati; ma non le sue paure.

Perde presto coscienza della sua anima e del suo corpo e cade a terra; quasi morta, quasi viva. La campana del santuario grida aiuto, ma non è più un luogo sacro. Tutti gli dei se ne sono andati, lasciando il posto a mostri, fantasmi e spiriti.

Caratteristiche principali:

  • Paura – Vivete l’orrore in prima persona per mano di spiriti, mostri e yokai giapponesi.
  • Esplorazione – Passeggiate in un santuario shintoista feudale ed esplorate per svelare la storia dietro Naoko, il personaggio principale.
  • Disegnare – Concentratevi sul disegnare sigilli protettivi sugli strani suoni ed eventi che accadono intorno a voi.
  • Puzzle – Mettete alla prova il vostro ingegno contro i numerosi enigmi che cercheranno di ostacolarvi.
  • Stealth and Run – Siate silenziosi, non disturbate il male… O semplicemente correte, scappate da tutto, se potete…

Vuoi restare sempre aggiornato?

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità dei nuovi titoli in imminente uscita e tanto altro ancora, vi consigliamo di seguirci sui nostri canali Social: siamo su TwitterFacebook e abbiamo la nostra community Telegram!

Fonte: Gematsu

Avatar

Cresciuta a pane e videogio…no, non è vero, giocava solo a Pokémon. Solo più tardi ha sviluppato una passione per i jrpg sconosciuti ai più.
Ama la Nihon Falcom con tutta se stessa.

Leave a Reply