Metro Exodus Enhanced Edition – Recensione su PlayStation 5

Nonostante l’estate sia arrivata e le temperature stanno salendo, il team di 4A Games ci riporta nelle fredde lande di una Russia post-apocalittica, in un mondo dominato da strane creature e in cui non puoi fidarti di nessuno.

Metro Exodus torna sulle nostre console in versione Enhanced Edition per Next Gen con un upgrade grafico e prestazionale incredibile, ma sarà bastato per stupirci ancora?
Prendete le vostre maschere anti-gas, si esce dalla metropolitana di Mosca in questa recensione su PlayStation 5!

Launch Trailer per Metro Exodus Complete Edition

La versione da noi recensita non contiene le due espansioni del gioco, ovvero Sam’s Story e The Two Colones, contenuti invece nella Complete Edition, l’unica fisica per console Next Gen.

Москва! Раз, два, три!

In Metro Exodus torniamo a vestire i panni di Artyom, protagonista sia della serie di giochi che di libri di Dmitry Glukhovsky da cui è tratto il setting, in una nuova avventura verso il mondo esterno a bordo dell’Aurora, un treno che ci porterà in giro per la Russia durante un intero anno di viaggio.

metro-exodus-recensione-playstation-5

Uscito dalla metro di Mosca insieme a sua moglie Anna e al Colonnello Miller con un gruppo di Spartani, guardiamo un mondo in rovina che ci era sempre stato proibito mediante menzogne, ancora abitato e belligerante, nel disperato tentativo di raggiungere l’Arca, ultimo baluardo di salvezza russo.

La trama, come i capitoli precedenti, è divisa in capitoli, che si intervallano durante un anno di storia, partendo dall’Inverno e progredendo così per tutte le stagioni, fino ad arrivare all’Epilogo. La narrazione non è pesante e da adito a sviluppare i vari personaggi più approfonditamente.

Non e’ come Murmansk, ma va bene lo stesso

In questo titolo avviene un grande cambiamento per la serie: abituati ai corridoi della metropolitana di Mosca, veniamo scaraventati in un mondo aperto e rurale pieno di insidie, tra pericolose mutazioni e sopravvissuti non molto carini nei nostri confronti.

metro-exodus-recensione-playstation-5

Il level design ha presentato una sfida compiuta nei migliori dei modi, tra ambientazioni all’aperto molto curate nei dettagli, senza scordare i tunnel sotterranei che caratterizzano la saga e che non potranno mancare anche in questo capitolo.

ковчег наше спасение!

L’Aurora, il nostro mezzo di trasporto sul territorio russo, fungerà da hub centrale per le nostre avventure, da semplice luogo in cui spostarsi a officina (e molto altro) in cui personalizzare le nostre armi e creare oggetti indispensabili per la nostra sopravvivenza nel mondo esterno.

metro-exodus-recensione-playstation-5

Essere parsimoniosi nel mondo di Metro è il giusto spirito per iniziare l’avventura, infatti essendo il crafting una delle meccaniche base e la scarsità di materiali una delle sfide imposte, risparmiare qualche proiettile ci potrà aiutare più avanti nel gioco.

Proprio questo ci porterà a decidere tra due stili di gioco completamente diversi: stealth, quindi procedere nell’ombra e rimanere silenzioso, o sfondare le porte e far sentire la tua presenza smitragliando qualsiasi cosa che si muove. Probabilmente la scelta peggiore tra le due, visto che l’approccio silenzioso risulta essere anche molto semplice da applicare.

metro-exodus-recensione-playstation-5

I nemici, nonostante la varia diversificazione, non hanno un’ottima IA: potrete sfuggire dalle situazioni più ostiche raggirando i nemici che in molti casi nemmeno vi “vedranno”. Anche il numero delle armi a nostra disposizione è molto limitato, infatti avremmo sempre a disposizione sempre le solite, ma personalizzabili.

из России с любовью!

Comparto Tecnico

Proprio nel lato tecnico, questa riedizione di Metro Exodus riesce veramente a sorprendere il giocatore. Il team di 4A Games ha fatto un lavoro eccellente nel portare il gioco su Next Gen, adattandolo agli standard odierni.

Innanzitutto, la risoluzione: su PlayStation 5 il titolo può girare fino in 4K, con un frame rate che raramente scende sotto i 60fps, grazie anche allo scaler dinamico integrato che permette al titolo di raggiungere i 1512p, tranne nelle zone molto ampie e ricche di elementi che riescono a sbilanciarlo, portandolo fino a 1296p.

metro-exodus-recensione-playstation-5

Grande implementazione al gioco è il Ray Tracing, già presente nella prima versione PC, ma che riesce a stupire in questa versione console sia nelle aree aperte che nei sotterranei, rendendo più viva la luce e abbellendo ancora di più le palette di colori diversificate presenti nelle varie aree di gioco.

metro-exodus-recensione-playstation-5
Paura dei luoghi chiusi e bui?

In aggiunta a tutto, è stato implementato anche il supporto al DualSense, che presenta presenta soltanto i Trigger Adattivi durante le fasi di shooting con il solito “scalino” per sparare ai nemici. Ci saremmo aspettati anche il Feedback Aptico, ormai relegato soltanto a titoli PlayStation First Party.

Comparto Sonoro

Le musiche, i suoni e i rumori sono sensazionali, anche soltanto partendo dal treno per arrivare al silenzio dei sotterranei, mentre la colonna sonora ci accompagna in modo perfetto durante tutto il gioco.

Il suono e le ambientazioni di Metro Exodus riescono a dar vita alla natura contaminata di una Russia ormai sull’orlo dell’oblio e a rendere ancora più claustrofobico e terrorizzante il tunnel meno buio.

Problemi Tecnici

metro-exodus-recensione-playstation-5

Questi grandi miglioramenti vengono, purtroppo, minati da problemi tecnici che si porta dietro dalla versione Old Gen. Permangono infatti le animazioni facciali poco realistiche e non molto curate, condite da un doppiaggio italiano che non è sempre sincronizzato col labiale.

Una cosa che ci saremmo aspettati, vista l’implementazione di SSD nella nuova generazione di console, era una velocizzazione dei caricamenti, che si, è avvenuta, ma che a volte ci farà attendere molto più tempo in confronto ad altri titoli usciti recentemente.

давай вернемся в метро!

Metro Exodus quindi continua a brillare anche su Next Gen, con una Enhanced Edition che diventa quasi un must-have per i fan della saga e possessori di PlayStation 5.
Un’edizione perfetta per recuperare il capitolo nella sua interezza essendo comprensivo di tutti i DLC nella versione Complete Edition, oltre all’imponente upgrade tecnico.

Uno FPS post-apocalittico con elementi RPG che, nonostante qualche difetto che si porta dietro dalla versione old gen, saprà divertirti nell’epilogo di una saga fantastica.

отличная работа 4A Games!

Riassumendo

Metro Exodus ancora una volta riesce a sbalordire, un’ottimo epilogo con un impianto tecnico superbo, anche se minato da alcune problematiche. Un titolo e una saga da recuperare se non li avete mai giocati.

Voto Finale
8.5/10
8.5/10

Pro

  • Ottima riproposizione del titolo su next gen…
  • Personaggi ben caratterizzati in una trama ottima
  • Le aree di gioco risplendono grazie al Ray Tracing
  • Comparto sonoro da brivido

Contro

  • …che si porta dietro però alcune lacune tecniche dalla Old Gen
  • Caricamenti tra capitoli un po’ lenti in confronto ad altri titoli Next Gen
Luca Enrico Pio De Iure

Classe ’97, fin da piccolo ha una grande passione per il mondo videoludico e il cinema, che porta con sé all’interno dei suoi lavori.
SMM per GameIndustry.it, presentatore del podcast “Industry of Gamers”

Leave a Reply