Il padre di No More Heroes vorrebbe sviluppare un gioco su Deadpool

Il game designer giapponese fondatore di Grasshoper Manufacter Goichi Suda, anche noto con lo pseudonimo di Suda51, è conosciuto al pubblico principalmente per la creazione della serie di No More Heroes (di cui potete trovare sul sito la nostra recensione del terzo capitolo) si è esposto su un progetto a cui desidererebbe approcciarsi in un prossimo futuro.

Suda ha infatti dichiarato di voler provare a realizzare un gioco su Deadpool, il poplare eroe della Marvel, e la recente espansione della società statunitense nel mercato videoludico ha inciso fortemente sulla volontà del agame designer.

Nonostante il pressante impegno a cui è sottoposta Grasshoper recentemente a causa delle tre proprietà intellettuali tuttora in sviluppo e previste per il prossimo decennio, Suda ha dichiarato che non si opporrebbe a una collaborazione con la Marvel per un prodotto dedicato a Wade Wilson, o comunque su uno dei personaggi più oscuri dei comics Marvel.

“La risposta generale è che abbiamo già molti prodotti in fase di sviluppo”, ha detto Suda durante un evento in live streaming con IGN Japan, “e nei prossimi 10 anni abbiamo tre IP originali su cui stiamo lavorando e che abbiamo già pianificato.”

“Ma il tipo di cose che mi piacerebbe fare riguarda anche lavorare con la Marvel su un gioco dedicato a Shatterstar o Deadpool, qualcosa in pieno stile Grasshopper. Forse un videogioco su Quicksilver potrebbe essere interessante. Quindi, Marvel, lo sai.”

E voi? Sareste contenti di vedere realizzato uno dei progetti che Suda ha in mente di creare in collaborazione con Marvel? In attesa di sapere se l’appello del game designer produrrà una reale reazione nella divisione gaming della Marvel, vi ricordiamo che quest’ultima ha già in serbo un paio di progetti ambiziosi previsti a breve, come Marvel’s Guardians of the Galaxy e Marvel Midnight Sun, la cui data di uscita è ancora sconosciuta.

Vuoi restare sempre aggiornato?

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità e tanto altro ancora, vi consigliamo di seguirci sui nostri canali social: siamo su TwitterFacebook e abbiamo la nostra community Telegram!

Fonte: ComicBook

Leave a Reply