To the Moon 3: Impostor Factory – Annunciata la data di uscita

Lo sviluppatore Freebird Games ha annunciato la data di uscita del terzo capitolo della serie To the Moon, intitolato Impostor Factory.

Ecco una panoramica del gioco tramite pagina Steam:

Impostor Factory è un gioco di avventura basato sulla narrazione che è categoricamente fuori di testa. La Dott.ssa Rosalene e la Dott. Watts svolgono un lavoro particolare: danno alle persone un’altra possibilità di vivere la propria vita, fin dall’inizio. Ma questa non è la loro storia. Probabilmente.

Invece, si tratta di Quincy. Lascia che ti racconti una storia su di lui.

Un giorno, Quincy è stato invitato a una festa in una villa appartata in modo sospetto. Così accettò e ci andò perché, anche se il palazzo era sospetto e appartato, era anche elegante e aveva fascino. In effetti, si è rivelato così elegante che c’era una macchina del tempo nel suo bagno. Quincy poteva lavarsi le mani e viaggiare nel tempo già che c’era. Parla di un risparmio di tempo!

Ma ovviamente, poi le persone iniziarono a morire, perché è quello che fanno. E da qualche parte lungo la strada, le cose si fanno un po’ lovecraftiane e vengono coinvolti i tentacoli. Ad ogni modo, questo è circa un terzo di ciò di cui tratta veramente il gioco.

Caratteristiche principali

  • Una storia che ti farà imprecare davanti allo schermo.
  • Un mix accogliente tra elementi di giochi di avventura e l’estetica classica dei giochi di ruolo.
  • Dialoghi che si leggono così male ma che sembrano così giusti.
  • Un’esecuzione espresso senza riempitivi e senza perdite di tempo.
  • Long cat.

Impostor Factory uscirà il 30 Settembre e sarà disponibile per PC tramite Steam.

Vuoi restare sempre aggiornato?

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità e tanto altro ancora, vi consigliamo di seguirci sui nostri canali Social: siamo su TwitterFacebook e abbiamo la nostra community Telegram!

Fonte: Gematsu

Maria Chiara Plances

Sicuramente, per trovarsi in un sito che parla di videogiochi e del mondo nerd, non può essere amante dell’uncinetto… Anche se non disdegna le patatine fritte.

Leave a Reply