Shin Megami Tensei V – Presentati I Demoni Siegfried e Kelpie

Atlus ha rilasciato nella giornata di oggi il 102° e e il 103° video della serie Daily Demon dedicata a Shin Megami Tensei V. I due video introducono rispettivamente Siefgried e Kelpie, entrambi presenti nei diversi capitoli della serie e rispettivi spin-off.

Siegfried

Siegfried è l’eroe uccisore di draghi dell’epopea tedesca medievale Das Nibelungenlied, più noto per il suo adattamento di Richard Wagner in una serie di quattro opere, Der Ring des Nibelungen. Il personaggio di Siegfried e gran parte della trama dell’epopea tedesca medievale provengono da precedenti saghe norrene, dove il personaggio è noto come Sigurd.

Nel breve filmato Siegfried usa Brave Blade (un attacco fisico pesante su un nemico con chance di critico), Strength Donum, Ice Dracostrike, Roar (riduce gli attacchi dei nemici su di sé e incrementa la difesa per 3 turni) e Titanomachia. Non sono presenti ulteriori mosse in lista.

Kelpie

Nella mitologia celtica, un kelpie è un cavallo acquatico dalle fattezze soprannaturali che infesta fiumi e laghi in Scozia e Irlanda. La sua criniera è nera, ma si dice che la sua pelle sia fredda come la morte. Si narra che attiri i mortali nell’acqua, in particolare i bambini piccoli, in modo che possano annegare e diventare il loro cibo. Il kelpie tenta i bambini a cavalcarlo e, una volta che le vittime cadono nella trappola, si dice che la pelle del kelpie diventi adesiva.

Nel breve filmato il demone usa Masukunda, Critical Wave, Foggener e Mabufula.

In precedenza sono stati presentati i demoni Mithra e Koppa Tengu.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità e tanto altro ancora, vi consigliamo di seguirci sui nostri canali Social: siamo su TwitterFacebook e abbiamo la nostra community Telegram!

Fonte: atlustube

Maria Chiara Plances

Sicuramente, per trovarsi in un sito che parla di videogiochi e del mondo nerd, non può essere amante dell’uncinetto… Anche se non disdegna le patatine fritte.

Leave a Reply