Blizzard Ha Deciso di Annullare il BlizzConline del 2022

Blizzard ha annunciato di aver annullato la BlizzConline che si sarebbe dovuta svolgere a febbraio 2022, tramite un comunicato sul proprio sito.

L’azienda ha deciso di “fare un passo indietro” e di “mettere in pausa la pianificazione” dell’evento, proseguendo dicendo che è stata una decisione difficile, ma “giusta” da prendere.

Il motivo dichiarato per la cancellazione è che Blizzard vuole mettere le sue energie nel supportare i suoi team e nello sviluppo dei suoi giochi.

È stato anche affermato che la società utilizzerà questo tempo per “reimmaginare come potrebbe essere un evento BlizzCon”.

Qualunque sia la programmazione dell’evento in futuro, dobbiamo assicurarci che sia il più sicuro, accogliente e inclusivo possibile.

Ci impegniamo a comunicare continuamente con i nostri giocatori e crediamo che la BlizzCon svolgerà un ruolo importante. Siamo entusiasti di quello che faremo grazie all’evento, quando lo rivedremo.

[…] Siamo orgogliosi dei nostri team e dei progressi che hanno fatto nei nostri giochi. Abbiamo molte novità ed uscite entusiasmanti da condividere con voi. Continuerete a sentirne parlare attraverso i nostri canali, con le persone di talento del team BlizzCon che svolgono un ruolo nel supportare questi sforzi.

Comunicato di Blizzard

Perciò, nonostante il BlizzConline sia stato annullato, verranno comunque annunciate nuove uscite.

Considerando però il clima attuale in Activision-Blizzard, questa notizia non dovrebbe sorprendere.

L’azienda è attualmente sotto accusa per retribuzioni inadeguate nei confronti di donne e minoranze, molestie sessuali continue e numerose accuse ai superiori per non aver adottato misure correttive efficaci per combattere il dilagante cameratismo presso lo studio.

Activision-Blizzard ha raggiunto un accordo con la Equal Employment Opportunity Commission della California, impegnandosi a creare un fondo da 18 milioni di dollari per ricompensare le parti lese.

Tuttavia, il Department of Fair Employment and Housing della California ha formalmente contestato l’accordo tra la società e l’EEOC, affermando che l’accordo causerebbe un danno irreparabile alle sue indagini sulla società.

Vuoi restare sempre aggiornato?

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità e tanto altro ancora, vi consigliamo di seguirci sui nostri canali Social: siamo su TwitterFacebook e abbiamo la nostra community Telegram!

Fonte: VG247

Leave a Reply