Resident Evil: Welcome To Raccoon City – Nuovi dettagli sul film

La serie di film di Resident Evil sta ottenendo un reboot ufficiale con l’uscita di Resident Evil: Welcome to Raccoon City questo mese. 
Tuttavia, mentre i giochi di Resident Evil sono sicuramente una serie di riferimento amata in tutto il mondo, la maggior parte dei fan del cinema conosce il nome Resident Evil da uno dei franchise di maggior successo degli anni 2000. 
Non è un segreto che i fan dei giochi hardcore non siano mai stati contenti di quante libertà si sono prese i film di Resident Evil con il materiale originale; quindi Sony e Screen Gems faranno le cose in modo diverso con questa nuova visione del franchise? 

Il podcast di ComicBook.com, ComicBook Nation, ha incontrato Johannes Roberts, il regista e scrittore di Resident Evil: Welcome to Raccoon City. Naturalmente, una delle prime domande da porre è stata in che modo il reboot del film di Resident Evil sarà diverso dalla serie degli anni 2000 con protagonista Mila Jovovich. Secondo Roberts, un nuovo approccio a Resident Evil è qualcosa che i tempi richiedono: 

Il fatto è che i tempi sono cambiati, credo. Quando è uscito il primo franchise cinematografico, l’adattamento di un gioco per computer era visto come ‘la gente conosce il nome, quindi prendi l’IP, prendi il nome… e poi fai quello che vuoi.“, spiega Roberts. 
Negli ultimi 20 anni, sono cambiate tante cose. C’è un vero rispetto per il gioco. Penso che i giochi si siano appena sviluppati da soli e siano diventati anche così sofisticati. È stato questa idea che è diventata di primaria importanza nel modo in cui abbiamo presentato [il film] e nel modo in cui siamo andati avanti come ‘Guarda, prendiamolo sul serio'”.

“Il videogioco è come un romanzo. Se stai adattando un romanzo, prendi il materiale originale molto, molto seriamente. È stato lo stesso quando siamo tornati al gioco ed è stato come quando eravamo bambini, quando ci giocavo da studentello: “Facciamo un horror super spaventoso”. Per essere qualcosa dell’orrore che arriva e piace, facciamo davvero qualcosa che sia terrificante, oscuro, spaventoso, che si adatti al tono. Era solo una cosa davvero eccitante che non era mai stata fatta prima con il franchise precedente. È stato molto divertente.”

In effetti, i precedenti film di Resident Evil hanno ottenuto consensi in tutto il mondo appoggiandosi all’elemento dello spettacolo d’azione tanto quanto l’elemento horror di sopravvivenza che ha reso i giochi un successo pionieristico. Si spera che i fan che stavano aspettando un adattamento più fedele del materiale siano soddisfatti dei risultati.

Resident Evil: Welcome to Raccoon City uscirà nelle sale il 24 novembre

Vuoi restare sempre aggiornato?

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità e tanto altro ancora, vi consigliamo di seguirci sui nostri canali Social: siamo su TwitterFacebook e abbiamo la nostra community Telegram!

Fonte: ComicBook

Maria Chiara Plances

Sicuramente, per trovarsi in un sito che parla di videogiochi e del mondo nerd, non può essere amante dell’uncinetto… Anche se non disdegna le patatine fritte.

Leave a Reply